Via Leonardo da Vinci, 2, 25010 San Zeno Naviglio BS   /   Contatti  -   Orari

Le cose da non fare in sauna

Sauna: un bagno di calore benefico e rilassante, ma per farla nel modo corretto bisogna osservare alcuni accorgimenti.
Immergersi in un ambiente ad altissima temperatura può aiutare il corpo a disintossicarsi ed a distendersi completamente.

A cosa serve la sauna

L’intenso calore sprigionato dalle pietre facilita la sudorazione del corpo, aiutandolo ad espellere le tossine ed aprire i pori, per una purificazione completa della pelle e un’azione detox molto efficace e naturale. Non solo: grazie al calore ed al contrasto con le temperature esterne, la sauna accelera la circolazione e facilita la vascolarizzazione dei tessuti, agendo anche sul metabolismo e coadiuvanto i processi di predita di peso durante una dieta.

Nei mesi rigidi dell’inverno sottoporsi ai bagni di calore della sauna aiuta a curare i malanni di stagione ed a contrastare i sintomi tipici del raffreddamento.

Infine, la sauna rilassa profondamente: una buona abitudine per ritrovare tranquillità e serenità e ristabilire una corretta routine di sonno e veglia.

Le cose da non fare in sauna

Per sottoporsi a questo antico ed efficace trattamento nel migliore dei modi, è bene imparare come fare la sauna, mettendo in pratica una serie di piccoli accorgimenti, importanti per un’esperienza in tutta sicurezza, ed evitando comportamenti rischiosi.

1. Non fare la doccia prima di entrare in sauna

E’ una regola igienica fondamentale quella della doccia prima di entrare in sauna, non solo per ovvie ragioni igieniche, ma soprattutto per l’efficacia del trattamento.
Durante la sauna, la pelle dilata i pori ed il corpo inizia a traspirare e a espellere sudore e tossine. Per far sì che questo processo di purificazione avvenga, è fondamentale che la pelle sia pulita, senza tracce di fibre tessili lasciate dagli indumenti o residui di prodotti cosmetici  che, avvantaggiandosi dei pori apertissimi, rischiano di scivolare nei tessuti profondi della pelle, di fare da tappo alla traspirazione e di creare irritazioni.

2. Rimanere troppo a lungo ad alte temperature

La prima regola fondamentale della sauna, soprattutto se non siete degli esperti, è quella di non strafare. La sauna, infatti, da trattamento benessere, se utilizzata in modo eccessivo, può trasformarsi in un fattore di rischio.

Sostate all’interno della sauna per non più di 15, massimo 20 minuti. Se durante il trattamento avvertite una sensazione di mancamento o debolezza, alzatevi molto lentamente dalla panchina, uscite e fatevi una doccia prima tiepida e poi fresca per abbassare la temperatura del corpo.
E’ consigliabile rivolgersi sempre agli assistenti in caso di dubbi sui migliori comportamenti e in caso di malessere.

3. Indossare fibre sintetiche o indumenti sporchi

Per prepararsi al meglio al trattamento benessere, la prima domanda da porsi è cosa indossare in sauna? Ogni cultura, infatti, definisce un proprio modello di abbigliamento richiesto per entrare in sauna.

Nella maggior parte dei centri benessere e termali italiani, per rispettare il pudore degli ospiti è possibile entrare in sauna solo indossando un costume.

Al contrario, in Otium alcuni giorni sono dedicati a chi pratica nudismo in spa. Fare la sauna senza costume, infatti, è ritenuto un vero toccasana per la salute: esposto ad altissime temperature, il corpo tende a traspirare ed a rilasciare sudore e tossine. Incontrare sul proprio cammino un tessuto aderente può impedire il fenomeno di disintossicazione, e può causare la proliferazione di germi e batteri.

Tuttavia, se non siete propensi ad un’esperienza estrema di sauna “al naturale”, ricordatevi almeno di fare attenzione a cosa indossare in sauna evitando tessuti sintetici e preferendo le fibre di cotone.

Non da ultimo, in sauna ricordate di non indossare alcun indumento sporco: i batteri, la polvere e le tracce di sporco racchiuse negli indumenti o negli accessori, con il calore si moltiplicano e si diffondono nell’aria, creando danni per la vostra salute.

4. Appoggiarsi direttamente sulle superfici

Sia che abbiate deciso di fare la sauna senza costume che abbiate optato per una soluzione più pudica, fate attenzione a non appoggiarvi direttamente sulle superfici senza una barriera protettiva.

Il caldo intenso in sauna favorisce la formazione di batteri e la proliferazione di funghi che, a contatto con la pelle nuda, attecchiscono facilmente. Ricordate di portare sempre con voi almeno un telo di cotone asciutto, da appoggiare sulla seduta e dietro le spalle, se intendete sdraiarvi o rilassarvi completamente. Meglio, poi, avere sempre un tessuto di ricambio asciutto e pulito, da sostituire quando il primo sarà bagnato e contaminato. Una volta tornati a casa dopo la sauna lavate bene gli indumenti e gli asciugamani con sapone antibatterico o aggiungendo al bucato un goccio di aceto bianco.

5. Portare lenti a contatto o gioielli

Pochi si soffermano sugli oggetti più classici della quotidianità: come gli occhiali da vista, le lenti a contatto o i piccoli gioielli in metallo! Eppure, a ben pensare, è abbastanza intuitivo come un oggetto in plastica o in materiale metallico esposto ad un calore di circa 100 gradi tenda a sciogliersi ed a rilasciare esalazioni tossiche, o ad infuocarsi bruciando la cute. Prima di entrare in sauna, quindi, ricordatevi di togliere tutto ciò è di troppo, lenti a contatto e catenine comprese!